Il numero 57 di "Romana"

Dall'Opus Dei
Il numero 57 di "Romana"

Alleghiamo un breve riassunto del contenuto del numero 57 di “Romana”, bollettino della Prelatura dell’Opus Dei, che è stato pubblicato in questi...

Amare mamma e papà

Video
Amare mamma e papà

Nel 1988, durante un viaggio pastorale in Canada, Mons. del Portillo spiegò perché dobbiamo amare i nostri genitori

40 iniziative contro la povertà

Notizie
40 iniziative contro la povertà

Il 25 settembre si terrà a Madrid un incontro internazionale durante il quale saranno rese note le esperienze maturate nelle 40 attività sociali...

L'attualità su papa Francesco

Testo del giorno

“Si è fatto cibo, si è fatto Pane”

Il pazzo più grande che ci sia mai stato e che mai ci sarà è Lui. C'è pazzia più grande di darsi come e a chi Egli si dà? Perché sarebbe già stata pazzia il farsi e restare Bambino indifeso; però, in tal caso, anche molti cattivi si sarebbero inteneriti, e non avrebbero osato maltrattarlo. Gli parve poco: volle annichilirsi di più e darsi di più. E si è fatto cibo, si è fatto Pane. — Divino Pazzo! Come ti trattano gli uomini?... E io stesso? (Forgia, 824)

Pensate all'esperienza così umana del commiato di due persone che si vogliono bene. Vorrebbero stare sempre insieme, però il dovere — un qualunque dovere — li costringe a dividersi. Sognerebbero di restare uniti, ma non possono. E così l'amore umano, che per quanto grande è sempre limitato, ricorre a un simbolo: le due persone, prima di lasciarsi, si scambiano un ricordo, forse una fotografia, con una dedica così accesa, che quasi potrebbe bruciare la carta. Non possono fare di più, perché il...

Lettere del Prelato

Lettera del Prelato (agosto 2014)

Nella sua lettera di agosto mons. Javier Echevarría ci invita a combattere tutti i giorni nella vita interiore per vincere l’ “ultima battaglia”, come san Josemaría e don Álvaro.

Carissimi: Gesù mi protegga le mie figlie e i miei figli!

Vi scrivo dall’America centrale, durante il viaggio pastorale in questi sei paesi dove l’Opus Dei lavora stabilmente. E capisco perché nostro Padre affermava: Penso all’Opera e resto “intontito”.

Allora, la prima cosa che mi nasce nel cuore è un umile ringraziamento a Dio per i frutti apostolici in queste amatissime terre. Dal Guatemala a Panama posso ...